Paolo Marcelloni Paolo Marcelloni Paolo Marcelloni Paolo Marcelloni Paolo Marcelloni Paolo Marcelloni Paolo Marcelloni Paolo Marcelloni Paolo Marcelloni
     
ELENCO DELLE LEZIONI:
Lezione n°
PDF della lezione
   
Lezione 39

Lezione 38

Lezione 37

Lezione 36

Lezione 35

Lezione 34

Lezione 33

Lezione 32

Lezione 31

Lezione 30

Lezione 29

Lezione 28

Lezione 27

Lezione 26

Lezione 25

Lezione 24

Lezione 23

Lezione 22

Lezione 21

Lezione 20

Lezione 19

Lezione 18

Lezione 17

Lezione 16

Lezione 15

Lezione 14

Lezione 13

Lezione 12

Lezione 11

Lezione 10

Lezione 9

Lezione 8

Lezione 7

Lezione 6

Lezione 5

Lezione 4

Lezione 3

Lezione 2

Lezione 1

 

 

 

Lezione n° 26

 

LEZIONE: 15 settembre

OBIETTIVO
PRINCIPALE
  Ricercare la percezione del carico sul pattino, con avanzamento del ginocchio e successivo piegamento estensione sull'arto carico.
La spinta laterale sulle 4 ruote, solo dopo il carico corretto sul pattino può partire “la pennellata” e il conseguente spostamento del bacino che ci farà atterrare con distanza dei due pattini di “doppio palmo”.
     
OBIETTIVO
SECONDARIO
  Sul giro di pista segnalato mantenere ritmo passi e traiettorie per lavori su 12---->8 giri.

Giro di pista segnalato:
Riscaldamento eseguito in coppie o terne max, obbligo di tenere il passo, cambi segnalati dall'allenatore frequenti (atterraggi sotto la chiappetta, non correre dietro al pattino appoggiato avanti, molleggi, spinte poco ampie con ritmo medio).
Esecuzione: per mantenere la minima distanza per chi sta in scia, con la mano sinistra si “pizzica” il body/pantaloncino del compagno avanti, cercando di avere sempre il braccio flesso e rilassato.
Lavoro in senso orario e anti orario durata 8-10'.

Lavori in coppia:
Sul lato lungo pista, chi spinge braccia flesse e molto vicino a chi esegue l’esercizio.
1) Carrello della spesa: mezza pista spinta poi lancio e mantenere per tutto il rettilineo, durata lavoro 5'.
2) Carrello della spesa (variante il triangolo): mezza pista spinta poi lancio e mantenere per tutto il rettilineo, durata lavoro 5'.

Esercizio Pennarello rettilineo:
Eseguire sui lati lunghi pista con stop ogni ripetizione.
1- posizione di scorrimento con pattino carico sulla linea (l’altro in appoggio sulla prima ruota “pennarello”),
2- sollevare il pennarello al centro del rettilineo,
3- spingere laterale, “pennellata”, sulla gamba carica e durante la spinta mantenere le ruote sulla linea,
4- atterrare e formare il triangolo, il pattino che atterra sarà sulla stessa linea di quello che ha spinto,
lavoro sul rettilineo durata 6-8'.
N.B.: girare sulle lunette per utilizzare tutta la linea a terra.

Esercizio pennarello curva:
Lavoro solo in una curva.
Eseguire l'esercizio percorrendo la pista segnalata, dopo gli incroci in curva uscire in esterno sulla linea (riferimento birilli dell’ultimo incrocio di curva, 3-4 metri dal centro pista):
1- finito l’ultimo incrocio, ricercare subito la posizione pennarello (a terra),
2- sollevare il pennarello al segnale a terra (riferimento birilli ingresso curva),
3- spingere DX come monopattino, “pennellare”,
4- atterrare sul SX e se corretta la posizione di carico il cannone, l'incrocio parte immediatamente (riferimento atterraggio a 0-20), numero minimo di spinte di sinistro 4 verso 6.
Lavoro in curva durata 8-10'.
N.B.: rapidità esecutiva/velocità, per chi ha già una buona esecuzione, si propone di fare l’esercizio sempre sulla stessa curva, per 10 giri, esercitazione su mezzo giro, resto del giro pattinare ma diminuire passi e velocità.
2 Ripetizioni.

Resistenza generale:
Molti giri di pista, con cambi, tenendo il passo, in gruppi di 2 massimo 3 atleti:
(Alice-Leo) 12 giri X 3, 1 giro a testa.
(Tutti) 8 giri X 3, 1 giro a testa.


home page || chi sono || studi || articoli || foto e video || news || lezioni || libro || contatti || privacy